* * * * * * * * * COMING SOON * * * * * * * *: A proposito del sequestro, con conseguente oscuramento, della 3' puntata di "Minestra cunzata", disposto dal Giudice del Tribunale di Gela, dott. Fabrizio Molinari, ci giunge notizia del provvedimento, stranamente ancora non eseguito a distanza di oltre 15 giorni, con il quale il Tribunale del Riesame di Caltanissetta ha censurato in parte l'operato del Giudice Molinari: i particolari e gli atti li leggerete quando si decideranno a notificarceli ...
* * * * * PILLOLE DI ENERGIA * * * * Il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Gela, dott. Fabrizio Molinari, con Ordinanza dello scorso 16 dicembre, ha disposto l'oscuramento della 3' puntata di "Minestra cunzata" nella presunzione che qualche passaggio dell'articolo violasse il codice penale: è il motivo per il quale stiamo ritardando più del solito la pubblicazione della 6' puntata della stessa inchiesta, essendo impegnati a difendere, in altre Sedi, il diritto-dovere della libertà di espressione ed opinione e la libertà di ricevere o di comunicare informazioni o idee senza che vi possa essere ingerenza da parte delle Autorità pubbliche e senza limiti di frontiera ...
* * * * * * COMING SOON * * * * * * E' una sorta di 'sodomia del potere', caratteristica peculiare, da sempre, di Crocetta, attuale presidente della regione Sicilia, che deve avere definitivamente contagiato tutte le mezze e losche figure che continuano, imperterrite, a gestire la cosa pubblica a Gela e dintorni, incuranti dei danni per milioni di euro fin quì causati alla collettività; parliamo, ovviamente del Sindaco di Gela, Angelo Fasulo, della sua Giunta, della maggior parte dei Consiglieri comunali di Gela e dei loro 'collaboratori di ingiustizia': nel 2011, emulando Alì Babà e i suoi quaranta ladroni (quì forse sono parecchio di più), hanno assaltato e occupato l'A.T.O. Cl2, Ente pubblico partecipato dal comune di Gela tuonando contro chi, conoscendoli bene, aveva vanamente opposto resistenza alla probabile, scientifica, demolizione del miglior sistema di raccolta dei rifiuti solidi urbani dell'Isola con annessa discarica di Timpazzo, realizzata, tra le pochissime in Sicilia, a norma Decreto Ronchi ed al conseguente saccheggio del denaro pubblico che costoro si preparavano a razziare servendosi, tra l'altro, oltre che di un autentico ladrone (l'avv. Giuseppe Panebianco, sodale del Presidente della Regione, Crocetta, del Sindaco di Gela, Fasulo e del potentissimo consigliere comunale di Gela, Enrico Vella) anche di ampi Settori del Tribunale di Gela e di qualche novello Tex Willer. Il risultato, oltre che i diversi milioni di euro sottratti alle casse comunali, e, quindi, ai cittadini gelesi, di cui vi abbiamo dato, fino ad oggi vano, ampio e certo resoconto, è sotto gli occhi di tutti: il predatore principe anche di questa storiaccia, Rosario Crocetta, da Presidente della regione, dopo circa tredici anni di continua emergenza regionale nel Settore dei rifiuti, oggi ha la faccia tosta di chiedere al Governo nazionale ampi poteri commissariali per gestire la discarica pubblica di Timpazzo, oltre che le altre in Sicilia e, più in generale, il sistema della raccolta dei rifiuti nell'Isola, perchè, dopo due anni e mezzo della sua regia, il sistema è a un passo dal default: bene, abbiamo già denunciato anche attraverso questo Blog le turbative d'asta, per centinaia di milioni di euro, sistematicamente ordite dal sistema Crocetta e dal 'Ministro dei lavori pubblici dell'Antimafia', spiegandone gli aspetti più aberranti e, nel contempo da tipici idioti arroganti, posti in essere; ci accingiamo a pubblicare, nei prossimi giorni, la sesta puntata di questa ennesima storiaccia, che, non a caso abbiamo intitolato "Minestra cunzata" e che non ha nulla da invidiare, come vedremo, agli scandali Expò di Milano, Mo.S.E. di Venezia, Monte dei Paschi di Siena, Mafia capitale di Roma, etc..., consapevoli che, se per colpa anche di un grumo di Magistrati collusi e privi di briciole di dignità, questa ennesima denuncia tarderà ad avere i suoi effetti, ne riteniamo comunque sicuro l'esito perchè convinti che, in fondo, il sistema Giustizia in Italia è l'ultimo caposaldo di democrazia che ci resta e che ancora si pone come garante dei cittadini onesti e a presidio della salvaguardia delle istituzioni ...

______________________________________________________________

 

OPERAZIONE

FACCIAMO COME C@@@O CI PARE!

ATTO I°

 

 

Pompe di benzina a go-go

(segue ...)

(Allegato 1) (Allegato 2) (Allegato 3)

(Allegato 4) (Allegato 5) (Allegato 6)

______________________________________________

 

 

OPERAZIONE PONZIO PILATO

L'etica e la politica dell'On.le Calogero Speziale

Gelese, 63 anni, cinque legislature da Deputato all’A.R.S., con un'intervista ad un foglio locale, l'ex deputato regionale del P.D., Calogero Speziale, lancia, secondo lui, una bomba intelligente sulla vicenda scoperchiata dalla Procura della Repubblica di Gela, relativa alla Residenza Sanitaria Assistita dell'ing. Renato Mauro, e, da presunto indagato, ritiene di difendersi dichiarando: "Lo rifarei altre mille volte: portare in questo Territorio cento posti letto e garantire ulteriori servizi sanitari era il mio dovere di politico ... prosegue affermando ... siamo riusciti a sconfiggere i comitati d’affari catanesi e agrigentini - ed ancora - … Se le autorizzazioni o gli accreditamenti non sono stati rilasciati in maniera regolare non è certamente un mio problema

.

Pensiamo sia il caso di tentare di spiegargli due o tre cose ...

(segue ...)

________________________________________

 

Figlie di un Dio minore ...

 

 Ci riferiamo, nel titolo, alle impiegate del Comune di Gela, non tutte ovviamente:

a quelle, che, anche per colpa di taluni, che manovrano all'interno ed all'esterno del Tribunale di Gela, sono così bistrattate da sembrare create da un Dio meno capace, e perciò meno fortunate: "aranci di 'nterra"  si dice dalle nostre parti, a cui va tutta la nostra solidarietà e, riteniamo, anche quella di chi legge ...

(segue ...)

________________________________________

   

ringhiere   affabulatrici ...

* * * * * * COMING SOON * * * * * * La "munnizza" d'oro del Sindaco di Gela, avv. Angelo Fasulo, del suo sodale, avv. Giuseppe Ventura, della yeswoman di turno, dott. Patrizia Zanone, e del 'tuttofare', impiegato di gruppo B, sig. Giuseppe Incardona ...
CHI HA "COMPRATO" LINK SICILIA?

(segue ...)

_______________________________________________

 

OPERAZIONE "Ghe pensi mi ..."

 

La Sentenza farlocca del giudice Lirio Conti

 

6 maggio 2012: "Gela è uno dei pochi posti in

cui la Giustizia non ha mai girato a vuoto ..."      

 

Dopo circa dodici anni di permanenza al Tribunale di Gela, il Giudice Lirio Conti, originario di Niscemi, nel mese di febbraio 

del 2013 prende servizio al Tribunale di Caltanissetta; tra le pendenze da definire al Tribunale di Gela c'è la processo per rito abbreviato durato circa tre anni. E'  il 19 dicembre 2013 che Lirio Conti firma la Sentenza n. 102 (Allegato 1) relativa al processo penale in questione a  carico  di  9 persone, tra imprenditori privati, dirigenti e tecnici dell'A.T.O. Cl2 (vicini all'ex sindaco di Gela, Crocetta, ed all'attuale Sindaco Fasulo) accusati di vari reati, tra cui la turbativa d'asta, l'abuso di ufficio etc... : tutti assolti!

  (segue ...)

_______________________________________________

 

OPERAZIONE

“La montagne a accouché d’une souris”

Il rinvio a giudizio dell’ing. Renato Mauro

 

Colpito, probabilmente, da un senile delirio di onnipotenza, il Direttore Generale, abusivo, del comune di Gela, ing. Renato Mauro, lo scorso mese di febbraio, ha preso carta e penna e, con una circolare indirizzata al Sindaco, al Segretario Generale, ai Dirigenti comunali ed ai Revisori dei conti del comune di Gela, diffonde (Allegato 1) un comunicato contenente una serie di cazzate al solo scopo di denigrare pesantemente e gratuitamente un dipendente comunale, di cui fa il nome, ed altri ex dipendenti che,  forse con un barlume di lucidità e di codardia, non identifica, ma indica genericamente come notoriamente legati ad ambienti mafiosi e criminali

Nel giro di qualche mese, il solerte Giudice D’Antona, della Procura della Repubblica di Gela, esperita la fase istruttoria, dispone   il rinvio a giudizio dell’ing. Mauro per diffamazione, ai sensi dell’art. 595, comma 1 e 2, del codice di procedura penale (Allegato 2) e lo manda, diritto, diritto davanti il Giudice di Pace.

            Sembrerebbe un atto di coraggio quello compiuto dal Sostituto Procuratore D’Antona se non fosse che, in redazione, 

qualcuno ha avanzato l’ipotesi che anche questa volta l’ing. Mauro, caposaldo della premiata cricca del Presidente Crocetta, del Sindaco Fasulo & Soci, ha avuto dalla Procura della Repubblica di Gela un trattamento di riguardo; vi spieghiamo perché …

(  segue ...  )

(Allegato 1) (Allegato 2) (Allegato 3)

___________________________________________________________________________

 

Operazione 

“Swimming pool”

La piscina abusiva della Giunta Crocetta di Gela

 

Tiene banco, tanto per cambiare, della serie “come mi sbarazzo dell’ennesimo assessore per cercare di mantenere a galla un Governo regionale più che traballante”, l’affaire dell’Ass.re regionale Sgarlata e della sua piscina privata (costruita in elevazione e, perciò, a quanto pare, anche smontabile).

Peccato che Crocetta utilizzi un argomento che ancora una volta ne esalta le eccelse doti di quaquaraquà (termine fonosimbolico della lingua siciliana riferita ad una persona particolarmente loquace, ma priva di capacità effettive, per questo ritenuta scarsamente affidabile) Il quale usa il pugno duro contro un presunto illecito edilizio (tutto da provare) di un suo assessore, ma chiude gli occhi  su casi molto più gravi, difendendo l’indifendibile, non tenendo conto, persino, di averne, lui personalmente ed i suoi scagnozzi, combinate di peggiori quando era Sindaco di Gela ...

(segue ...)

(Allegato 1) (Allegato 2) (Allegato 3)

(Allegato 4) (Allegato 5)

_____________________________________________________________

 

 OPERAZIONE

 “FALSE PAPERS” 

Storie maledette -

 

TRE MASCALZONI?

  

 

IL GIUDIZIO A CHI LEGGE

 

Questa volta prenderemo per mano chi legge e lo accompagneremo nel regno di Oz; anche qui, come nell’omonima saga, incontreremo un Leone senza coraggio, uno spaventapasseri senza cervello ed un uomo, si fa per dire, di latta, semianalfabeta, malvagio e senza cuore: compito di chi legge individuarne i profili ...

(segue ...)

(Allegato 1) (Allegato 2) (Allegato 3)

(Allegato 4) (Allegato 5(Allegato 6) (Allegato 7)

_____________________________________________________________________________

OPERAZIONE MANGIAFUOCO

 

 

  

Parliamo del Sindaco di Gela, Angelo Fasulo (nella terza foto dall'alto

con l'avv. Giuseppe Panebianco, truffaldino liquidatore dell'A.T.O. Cl2),

49 anni avvocato, e del suo Assessore multiforme e associazionista

avv. Giuseppe Ventura (quarta foto a destra), 39 anni, pure lui avvocato 

ed esperto legale in imprese ed Enti pubblici:

 hanno preferito coprirsi di ridicolo e fare la figura degli idioti,

rilasciando due separate interviste demenziali ad una Tv locale, 

piuttosto che assumersi la piena responsabilità di avere consentito che

 dei ragazzini minorenni vengano sfruttati per 6 ore al giorno, a respirare

i miasmi di alcune improbabili isole ecologiche (in realtà, degli immondezzai 

a cielo aperto!), senza avere consultato l'Ispettorato del Lavoro, senza

misure di protezione e salvaguardia, senza avere visto e consultato

il Capitolato Speciale di Appalto che regola il Servizio di raccolta

dei rifiuti solidi urbani di Gela, in barba alle Leggi di Settore (pare che ci sia una sola 

Associazione in Sicilia abilitata a questo genere di prestazioni), alle norme

di salvaguardia per la salute dei minori e l'accertamento della loro idoneità fisica, e tutto ciò per 

una controprestazione economica di 250 euro mensili: 

“Gli Stati riconoscono il diritto di ogni minore ad essere protetto

contro lo sfruttamento economico e a non essere costretto ad

alcun  lavoro che comporti rischi o sia  suscettibile di porre 

repentaglio la sua educazione o di nuocere alla sua salute o

 al suo sviluppo fisico, mentale, spirituale, morale o sociale”: 

così dice l’articolo 32 della convenzione ONU sui diritti dell’infanzia.

(segue: 

 la denuncia alle Autorità competenti 

contro il Sindaco, avv. Angelo Fasulo, 

il progettista, ing. Crocifisso Cassarà

e il r.u.p., ing. Concetta Meli ... )

 

 

 

PAGINE IN RICOSTRUZIONE ...

 

 

NOTIZIE FLASH

1) Spending rewiew, 

      delibere comunali

      e controlli

2) I Geni della

       lampada

          Alleg ato 1

        Allegato 2

        Allegato 3

        Allegato 4

        Allegato 5

 

3) Burattini,  

       Marionette,

      Pupari e

      Opere di Carità

        La Residenza Sanitaria

        dell'ing. Renato Mauro

        & Soci 

4) La trasparenza

       amministrativa

       dell'ing. Mauro e

       dell'ing. Lombardo

        Allegato 1

        Allegato 2  

5) Operazione 

    "TUTTO A POSTO":

     Il Sindaco Fasulo e

       la sua Giunta 

       spendono

       200mila euro

     all'anno

      per affittare   un'area

       privata abusiva    

 

         Allegato 1

         Allegato 2

         Allegato 3

         Allegato 4

         Allegato 5

            Allegato 6    

       Allegato 7 

         Allegato 8

 

RUBRICHE

1) La fisica

      quantistica e

      le sue scoperte

2) Il miracolo del

      pontile sbarcatoio

      Allegato 1

      Allegato 2

      Allegato 3

      Allegato 4

3) Lascia o

      raddoppia?

      Allegato 1

       Allegato 2